ENERGIA RINNOVABILE DAI RIFIUTI: ECCO COME

Campo con piantine

L’innovativo metodo che permette di produrre energia rinnovabile dai rifiuti è stata messa a punto in Italia, precisamente presso l’azienda Montello S.P.A nella provincia di Bergamo.

Il processo, applicato a livello industriale, permetterebbe di convertire i rifiuti organici in biogas come fonte di energia rinnovabile. Allo stesso tempo, delle membrane – una sorta di filtri estremamente fini – separano e purificano l’anidride carbonica per un successivo riutilizzo. A dimostrarlo è stato un team di ricercatori in collaborazione con l’azienda Tecno Project Industriale.

L’innovazione di questo progetto, come ci spiega il responsabile del team di ricerca, è che la CO2 contenuta in questo biogas, invece di essere rilasciata in atmosfera, viene interamente recuperata ad un elevato livello di purezza tale da poter essere utilizzata anche nell’industria alimentare.

Nell’impianto di Montello vengono prodotti circa 3000 metri cubi di metano all’ora, sufficienti a soddisfare la domanda di circa 20mila famiglie.

Un altro grande vantaggio di questa innovativa tecnologia è che può essere applicata a qualsiasi tipo di rifiuto organico: non solo quindi quelli domestici ma anche quelli provenienti da agricoltura, allevamenti e industria alimentare. Questo permette di produrre ancora più energia rinnovabile e di ridurre ulteriormente l’emissione di gas serra.

L’ambiente, come sempre in questi casi, ringrazia! 

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità green?

Iscriviti alla newsletter

Scritto da
Altro da Need For Green

RITENZIONE IDRICA E SALE: I CIBI INSOSPETTABILI

La ritenzione idrica, cioè l’accumulo di liquidi nell’organismo, è un disturbo molto...
Continua a leggere...